Dom. Lug 21st, 2024

La prima delle sette giornate di INNOWEEK, settimana di incontri formativi e di networking che si svolge a Girifalco (CZ) fino domenica 14 Luglio, organizzata dall’Associazione Reboot, Confindustria Reggio Calabria, NaStartup, ha visto l’apertura dei lavori da parte del presidente di REBOOT, Angelo Marra, che ha presentato i temi che verranno trattate durante la settimana e ha anche comunicato che il Ministero degli Affari Esteri Italiano ha ritenuto la INNOWEEK una iniziativa di rilevanza nazionale e internazionale concedendo il patrocinio morale all’iniziativa.

Il primo intervento della giornata è stato tenuto dall’On. Giulio Centemero, componente della Commissione Finanze della Camera dei Deputati, che ha centrato il suo intervento su come si deve Innovare la PA utilizzando il Govtech e l’Edutech, creando progetti formazione e di Open Innovation nella pubblica amministrazione e la collaborazione con le aziende private, un altro aspetto importante per accelerare lo sviluppo è la creazione anche la realizzazione di “sandbox” per lo sviluppo di progetti pilota come è avvenuto per il fintech e insurtech.

A seguire Edoardo Comparetto di SACE ha presentato come l’ente che fornisce garanzie assicurative alle aziende italiane che effettuano operazioni commerciali con l’estero, ha digitalizzato i suoi processi di interazione con i clienti, le aziende italiane, automatizzando tutta una serie di operazioni che fino pochi mesi fa venivano effettuate tramite lunghe pratiche e spesso complesse pratiche burocratiche.


Il terzo ad intervenire è stato Arturo Possidente della società Exprivia, che si è focalizzato sul tema di una sanità di attesa ad una sanità di iniziativa, passando ad un sistema preventivo, la sua azienda si lavorando sull’analisi dei dati con l’intelligenza artificiale per capire quali sono i bisogni dei cittadini sui temi della salute, in modo da prevenire le problematiche che potrebbero accadere e prevenire. In chiusura ha fatto un focus sul fascicolo sanitario elettronico come stia cambiando radicalmente, da semplice repository di pdf a dati archiviati con standard leggibile per poterli elaborare, anche per fare ricerca scientifica.

Per la Regione Calabria è intervenuto Alfredo Pellicanò che ha spiegato le innovazioni che l’amministrazione abbia messo a punto una serie di soluzioni tecnologiche per migliorare i servizi sia per i cittadini che per le amministrazioni locali inoltre proprio il 1° luglio 2024 la Regione ha rilasciato il nuovo portale istituzionale, con all’interno il catalogo dei servizi che la regione eroga, in chiusura dell’intervento è stato fatto un approfondimento sul fascicolo sanitario della Regione Calabria (www.fascicolosanitario.regione.calabria.it) poi sul Suap on-line e sulla piattaforma MyPay.

Per Harmonic Innovation Tech, nuovo soggetto costituito da Entopan Harmonic e EHT consorzio stabile di 82 imprese che si occupando di fornire servizi alla pubblica amministrazione, è intervenuto Alfio Fabio Schilirò che dopo avere fatto un’analisi dei fabbisogni dei cittadini sui temi della digitalizzazione, ha spiegato che oltre la tecnologia non basta ma serve la formazione sia per il personale amministrativo che per i cittadini per accedere ai servizi pubblici, le tecnologie devono essere opensource e non chiusi in modo che i dati possano essere elaborati per migliorare sempre più i servizi, tutto utilizzando gli standard definiti a livello ministeriale. In ultimo ha presentato due soluzioni realizzati dalla propria azienda, per l’amministrazione trasparente, per estrarre i dati e creare report di performance della PA, e infine “la stanza dei cittadini” una piattaforma on-line dove poter accedere a tutti i servizi della pubblica amministrazione (es. cambio residenza, pagamento tasse etc.) la stessa piattaforma permette all’ente di gestire tutte le richieste ricevute dai cittadini.

Il successivo intervento è stato di Paolo Cannarella della presidenza del consiglio dei ministri, che ha focalizzato il suo intervento sui finanziamenti europei per lo sviluppo evidenziando che i fondi 2021 – 2027 sono ben 1400 miliardi di euro, spiegando anche che il settennato ha 2 anni ulteriori per completare rendicontazioni e verifiche, poi ha focalizzato il tema PNRR per l’Italia che somma 194 miliardi di euro + 3 aggiunti con l’ultimo decreto dal Governo, ha spiegato come si ricercano i bandi e quali sono le linee di intervento previste e infine ha fatto un decalogo su come si deve rendicontare un bando, tematica spesso ignorata in fase di presentazione che mira principalmente a vincere il bando e si dimentica che la fase di rendicontazione è la fase più importante per ricevere i fondi assegnati.

Domenico Lanzilotta di City Vision ha presentato il progetto di “racconto delle smart city” nei piccoli comuni in Italia, evidenziando che in questi luoghi si possono realizzare dei veri e propri laboratori, inoltre City Vision realizza attività di open innovation nelle PA utilizzando soluzioni esistenti create da grandi aziende, startup e altre pubbliche amministrazioni.

Per gli enti locali è intervenuto Beniamino Cordova responsabile dell’ufficio innovazione del comune di Roccella Jonica che ha presentato come negli ultimi anni il Comune abbia attivato una serie di servizi online utilizzando anche i fondi PNRR, realizzando anche una sezione di accountability fruibile dai cittadini direttamente dal sito. In conclusione ha presentato il progetto Borgo Carafa, il cui Castello ospita un museo multimediale, dove si trovano filmati interattivi i cui attori sono professoresse e professori in pensione che hanno realizzato video in costume d’epoca che raccontano la storia di Roccella, inoltre tutti i video sono stati poi tradotti in lingua inglese e spagnolo grazie all’intelligenza artificiale, rendendo gli attori dei “madre lingua”. Infine Cordova, ha spiegato che il comune ha anche realizzato il restyling del logo del comune di Roccella Jonica e hanno realizzato un brand estivo.

L’intervento di Pasquale Fedele si è concentrato sulla presentazione di soluzioni tecnologiche realizzate utilizzando IA per le Neuroscienze, progetti nati in ambito accademico e sviluppati in collaborazione con aziende sanitarie che hanno avuto negli anni grandi riconoscimenti internazionali perché permettono ai malati di SLA completamente immobilizzati o persone che hanno subito gravi traumi celebrali di poter comunicare attraverso l’utilizzo di device specifici realizzati dalle aziende di Fedele.

Paolo Strangis del Dipartimento Trasformazione Digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha concentrato il suo intervento su quello che sono i progetti e le opportunità per la PA Calabrese di digitalizzarsi utilizzando i fondi PNRR, raccontando alcuni casi studio.

Ilaria Ricci
per Fondazione Italia Digitale ha raccontato come la fondazione sia attiva per collegare sempre più la PA con i cittadini, molto spesso la pubblica amministrazione realizza servizi per i cittadini, ma spesso questa informazioni non vengono ben comunicate e rimangono poco utilizzate. Inoltre la fondazione ha realizzato un manuale per il Public Innovation Manager per aiutare la PA a promuovere la propria innovazione.

In chiusura della prima giornata di INNOWEEK, Giuseppe De Nicola, Fondazione Ampioraggio ha presentato la nascita dell’ente, le finalità e oggi dopo 10 anni realizza un evento nazione JazzIn di incontro tra startup, pmi, Cittadini, PA, grandi imprese che si incontrano per fare open Innovation. Realizzando così un network esteso per lo sviluppo di progetti, come ad esempio il caso di una iniziativa del cuneense, che sta realizzando un progetto che coinvolge 400 comuni del Piemonte, grazie ad un progetto ideato in Calabria, durante la tappa di JazzIn svoltasi a Roseto Capo Spulico del 2022.

Per visionare il programma delle giornate www.innoweek.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *