Ven. Apr 19th, 2024

Catanzaro, 19/08/2023

L’assessore regionale al Lavoro e Formazione professionale, Giovanni Calabrese, annuncia l’avvio imminente del nuovo programma “Supporto Formazione Lavoro”, come previsto dal DL 48/2023. Il progetto, che entra in vigore il 1° settembre 2023, intende superare il reddito di cittadinanza per favorire un reale inserimento lavorativo.

Il decreto stabilisce che chi ha tra i 18 e i 59 anni, con un Isee inferiore a 6.000 euro, può ottenere un sostegno di 350 euro al mese (per un anno, non rinnovabile) se si impegna in corsi di formazione professionale o altre iniziative di attivazione lavorativa.

Calabrese sottolinea l’importanza di questo provvedimento, che mira a delineare percorsi formativi chiari e garantire l’accesso ai benefici a chi ha già ricevuto il reddito di cittadinanza. La Regione Calabria sta infatti adottando misure decisive per riformare il mondo del lavoro e invertire le statistiche sulla disoccupazione.

Per realizzare questo progetto, la Regione sta collaborando strettamente con vari enti, tra cui i Centri per l’Impiego, per fornire informazioni dettagliate ai potenziali beneficiari, in particolare a coloro che hanno già ricevuto il reddito di cittadinanza ma non hanno i requisiti per continuarne la fruizione nel 2023.

Il direttore generale del Dipartimento welfare e lavoro, Roberto Cosentino, ha ribadito l’importanza di questo periodo di transizione e di come esso rappresenti una fase cruciale per raggiungere gli obiettivi stabiliti dal Governo.

Attualmente, in Calabria, 11.622 persone hanno avuto sospeso il beneficio del reddito di cittadinanza. Di questi, 5.400 sono già stati coinvolti ai sensi del d.lgs 250, mentre altri 3.000 sono stati inclusi nel programma GOL e altre iniziative.

La Regione, attraverso i Centri per l’Impiego, sta concentrando i propri sforzi su quei beneficiari che ancora non sono stati coinvolti in programmi specifici.